Ebola e Covid-19: le stesse misure di prevenzione

In Costa d'Avorio, la vaccinazione contro il virus ebola continua ad Abidjan, mentre il paese sta già affrontando le restrizioni legate al Covid-19. La Costa d'Avorio ha ricevuto 5.000 dosi di vaccini destinati a immunizzare il personale sanitario, i parenti della giovane guineana che è risultata positiva e le persone che sono state in contatto con loro. Le misure di prevenzione sono state rafforzate nella capitale economica ivoriana, mentre la Costa d'Avorio sta già affrontando le restrizioni legate al Covid-19.

Il virus ebola rilevato in Costa d'Avorio

Martedì l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha dichiarato che, oltre al caso confermato di contaminazione da Ebola in Costa d'Avorio, sono stati individuati un caso sospetto e nove casi di contatto. " Per quanto riguarda le cifre, ci sono due casi. Uno che è stato confermato - una giovane donna, e c'è anche un caso sospetto", ha detto un portavoce dell'OMS, Tarik Jasarevic, durante un punto stampa a Ginevra.

Il caso di contaminazione da febbre emorragica Ebola è stato rilevato sabato ad Abidjan in una giovane guineana di 18 anni, arrivata in Costa d'Avorio l'11 agosto in provenienza dalla città guineana di Labé (nord), un tragitto di oltre 1500 km che ha fatto su strada.

La paziente è in trattamento

L'OMS ha ritenuto "estremamente preoccupante" che il caso si sia manifestato ad Abidjan, una metropoli di oltre quattro milioni di abitanti, due mesi dopo l'annuncio della fine di quest'anno, di una nuova epidemia in Guinea. Anche se la Costa d'Avorio confina con la Guinea e la Liberia, il paese non ha registrato alcun caso confermato della malattia da virus Ebola dal 1994, anno in cui uno scienziato era stato infettato durante un'epidemia negli scimpanzé, secondo l'OMS. L'epidemia in Costa d'Avorio è la terza nel continente africano quest'anno dopo quelle verificatesi nella Repubblica democratica del Congo e in Guinea.